"Ce steva 'na vota..."  - Raccolta di cunti e filastrocche della cultura popolare del carinolese

Presentato nel dicembre 2002 il libro è , una raccolta di cunti e di filastrocche curata da Concetta Di Lorenzo, Silvestro Rotunno, Lucio Di Lorenzo, Attilio Troianiello.  Il testo è frutto di un paziente ed accurato lavoro di  ricerca ‘sul campo’, i cunti, tramandati oralmente, sono stati raccolti dalla viva voce di anziani narratori, sono stati trascritti e riportati anche in italiano.   Il risultato che ne è conseguito è senz’altro notevole ed assai importante dal punto di vista storico e culturale.   Tanti importantissimi documenti della nostra cultura popolare  rischiavano concretamente, senza questo encomiabile intervento, di andare perduti per sempre.   Ne raccomandiamo vivamente la lettura a tutti, anziani e giovani, oltre che per diletto, anche per una scoperta o riscoperta delle nostre radici.

 

 

 

Casale: Proverbi e modi di dire

 

Il testo di Nicola Napolitano (pubblicato nel 1993) che costituisce tuttora un preziosissimo documento su una delle espressioni più genuine delle nostra cultura popolare

 

 Del mio tempo migliore    il romanzo di Ida Maina

 

Sulla struttura concisamente storica del romanzo s'innestano le vicende reali che si svolsero tra gli ultimi anni dell' Ottocento ed il primo ventennio del Novecento, coinvolgendo fatti e personaggi nel turbinio dell'arroventata situazione socio-politica precedente e conseguente alla prima guerra mondiale.

L'io narrante, attraverso il racconto delle vicissitudini della propria vita, fa rivivere la semplicità di un ambiente ancestrale, con una puntigliosa rievocazione delle abitudini, dei costumi e dei comportamenti istintivi, che fanno da contrappunto ad una storia sentimentale, che affiora costantemente, con più o meno intensità e calore, costituendo il 'leitmotiv' della trama.

Un velato senso morale percorre il tessuto del romanzo, nell'evidenziare la tenace lotta del protagonista contro ogni avversità della sorte, senza prescindere, peraltro, dalla fatale e ineluttabile condizione dell'uomo.

Lo stile volutamente discorsivo conferisce al romanzo un tono familiare e coinvolgente, con una punta, a volte, d'ironia. 

 

Casale, memorie del tempo che fu  il libro di Nicola Napolitano 

 

Raccomandiamo a tutti la lettura di queste pagine che ci riportano alle nostre radici storiche e culturali, ad un passato che non è poi tanto lontano come sembra.

prefazione del libro, di Giuseppe Napolitano.


in rete dal 1999

Lista siti web su Carinola
Statistiche Carinola

 

il mio blog